Silvio Berlusconi

Berlusconi, “premier a tempo perso”

[ADSENSE 1]
Nuove telefonate e spuntano fuori dagli atti dell’ sulle che la procura di Bari ha depositato nella giornata di ieri. In una di queste, del 1 gennaio del 2009, parlando con : “Erano in undici, io me ne sono fatte otto perchè non potevo fare di più, non si può arrivare a tutto”.

Un’altra ancora invece, del settembre 2008, Berlusconi propone a Tarantini di chiarare Carlo Rossella e Fabrizio Del Noce, per stimolare le ragazze a partecipare ad una cena a Palazzo Grazioli: “Che dici se chiamiamo Rossella che ha una ragazza che canta in Vaticano molto brava? E magari invitiamo Del Noce, così le ragazze capiscono che c’è qualcuno che ha il potere di farle lavorare”.

Ma parla anche con le ragazze, in particolare con Marystell Polanco, una delle ragazze che frequentavano le residenze del premier, coinvolta anche nel Rubygate: “Io a tempo perso faccio il primo ministro e quindi me ne succedono di tutti i colori”.

Redazione YouFOCUS.TV
[ADSENSE 2]




Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *