Silvio Berlusconi

Berlusconi ottiene la fiducia a Camera e Senato

14 dicembre 2010. Giorno di fuoco per la politica italiana. Stamane si è tenuta la al Berlusconi. Il , dato al termine delle dichiarazioni dei capigruppo della Camera, ha dato la vittoria al di Berlusconi. La mozione di sfiducia ha ottenuto 311 voti contro i 314 a favore dell’esecutivo. Due astenuti.

A Palazzo Madama la votazione sulla fiducia del Governo al Senato ha dato 162 voti favorevoli, 135 voti contrari. Undici gli astenuti, i dieci finiani (che hanno votato compatti) più Enrico Musso, ex Pdl oggi nel gruppo misto.

Durante le dichiarazioni di Antonio Di Pietro, Italia dei Valori, e l’intero gruppo dei parlamentari del PDL ha lasciato l’aula, a seguito degli insulti dell’ex PM, per rientrare poi su richiesta di Casini.

A sorpresa la Polidori, deputata FLI, che fino alla giornata precedente era compatta nel votare la sfiducia, ha votato contro la mozione di sfiducia al governo. Si sono aperti tafferugli all’interno della Camera dei Deputati che hanno portato alla sospensione della seduta, ad opera del della Camera .

L’ex deputato dell’Idv Antonio Razzi ha votato contro la mozione di sfiducia al governo. Dal Pd e dall’Idv partono ‘Buu’ e cori di ‘venduto’, mentre viene acclamato dal PDL. Scilipoti non ha risposto alla prima chiamata, mentre alla seconda ha votato per il Governo.

La parlamentare ex FLI, Maria Grazia Siliquini, ha votato contro la sfiducia.

Il presidente del Consiglio, Silvio Berlusconi, vota contro la mozione di sfiducia al suo governo e passando tra i banchi del governo saluta unicamente il segretario d’Aula Pippo Fallica. Non saluta invece Gianfranco Fini, proseguendo diritto. I deputati PDL, durante il voto di Berlusconi, battono le mani.

Anche il finiano Giampiero Catone ha votato contro la mozione di sfiducia al governo.

Redazione YouFOCUS.TV




Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *