Berlusconi e Sarkozy

Berlusconi: “Moratoria nucleare per evitare referendum”

La serve solo per evitare il . Sembrano le dichiarazioni di un antiberlusconiano, ma a dirlo è lo stesso : le motivazioni che riporta sono differenti da quelle di un antiBerlusconiano, ma la sostanza è la stessa.

Il del Consiglio, in occasione del vertice italo-francese con , ha espresso chiaramente gli intenti della moratoria: lasciare passare questo periodo di “paura” del nucleare, per ritornare all’attacco quando l’ansia da atomo sarà scemata. Ed evitare il degli italiani sull’argomento, poichè bloccherebbe per altri trent’anni l’avanzamento tecnologico dell’Italia. Ha dichiarato inoltre che il precedente referendum abrogativo sul nucleare, quello del 1987, un anno dopo Chernobyl, ottenne i risultati di allora (il 70,9% non volle il nucleare) per colpa della “deviata” sinistra ecologista.

A distanza di più di vent’anni, l’italiano non ha più diritto al referendum, perchè ottenebrato dalla paura generata da Fukushima. “Il nucleare è il futuro”, ha aggiunto, dichiarando inoltre che “le energie rinnovabili sono “minori”” rispetto a quelle che può portare il nucleare, anche se il Governo ne approfondirà, nel frattempo, l’uso.

Berlusconi e il Governo di maggioranza sono arrivati ad un nuovo atto: sostituirsi in toto all’opinione pubblica, poichè gli italiani sono ritenuti psicologicamente inabili a prendere decisioni. E questa azione ha precedenti storici in diversi “regimi” della storia.

Redazione YouFOCUS.TV




Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *