Valter Lavitola

Berlusconi: “Lavitola, non tornare”

[ADSENSE 1]
Un premier che consiglia la latitanza a . Come riporta il settimanale L’Espresso, il premier avrebbe consigliato al faccendiere di “restare all’estero”. Gli avvenimenti risalgono al 24 di agosto e il direttore dell’Avanti non è ancora considerato latitante: si trova in Bulgaria e sta cominciando a muoversi l’ per ai danni del del Consiglio da parte sua e di .
Lavitola è a Sofia per concludere affari per conto di Finmeccanica: anticipazioni sui giornali di Berlusconi relative all’arresto di Tarantini e della moglie, Angela Devenuto, lo mettono in allerta. E comincia una serie di telefonate alla segretaria di Berlusconi, con lo scopo di farselo passare.

Ci riesce e trova Berlusconi calmo, gli dice di “stare tranquillo”. Scelgono la linea difensiva, puntando sul fatto che i soldi finiti a Tarantini tramite Lavitola sono l’aiuto di una persona ad una famiglia con bambini che si trovava e trova in grosse difficoltà economiche: 850mila euro per comprare, fra le altre cose, le borse di Cartier alla moglie di Tarantini.

E Lavitola chiede infine al premier: “Torno e chiarisco tutto?”. Il premier, serafico, gli risponde: “Resta dove sei”. E Lavitola, dalla Bulgaria sparisce e vola verso il Brasile per poi fare avanti e indietro da Panama.

In relazione a tutto questo, ovviamente, l’avvocato di Berlusconi, Niccolò Ghedini smentisce tutto.

Redazione YouFOCUS.TV
[ADSENSE 2]




Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *