Azioni Europa: appena cambiata – la borsa di Parigi in rialzo dopo le relazioni trimestrali

PARIGI / LONDRA (YF) – Le borse europee hanno presentato risultati contrastanti giovedì, ma sono poco cambiate nel complesso. Da un lato, l’incertezza sui possibili rialzi dei tassi negli Stati Uniti ha messo l’umore sul tavolo. D’altro canto, il posticipo della Brexit ha sostenuto i mercati azionari fino alla fine di ottobre. L’atmosfera in Francia, tuttavia, si è rivelata positiva, in quanto le forti relazioni commerciali delle società nazionali hanno suscitato ottimismo tra gli investitori.

Verso mezzogiorno, l’EuroStoxx 50 ha messo marginalmente aumentato dello 0,06% a 3427,36 punti. In precedenza, l’indice principale dell’eurozona aveva oscillato tra lievi guadagni e perdite. A Londra, il FTSE ha perso 100 0,04 percento a 7418,82 metri. L’indice principale francese Cac 40 è aumentato allo stesso tempo dello 0,44% a 5473,87 punti.

“La Riserva Federale degli Stati Uniti ha esercitato una certa pressione sui mercati azionari ieri”, ha affermato l’analista David Madden di CMC Markets UK. Dopo che la Fed aveva abbassato le sue previsioni di crescita alcune settimane fa, i commercianti hanno visto questo come un segnale che non ci sarebbero stati aumenti dei tassi d’interesse nel 2019. “Ieri, la Fed ha detto che alcuni membri sono stati favorevoli all’innalzamento dei tassi di interesse quest’anno se l’economia dovesse riprendersi e questo ne ha sorpreso alcuni”.

Tra i singoli titoli vi erano soprattutto titoli del settore dei beni di lusso, dopo LVMH positivamente sorpreso dalle cifre di vendita. I francesi hanno addirittura sovraperformato gli analisti più ottimisti, secondo Credit Suisse. La quota ha preso il vantaggio del 4,1 per cento in cima alla EuroStoxx e tirato lì, il Kering Carta con oltre 1,8 percento in più.

Nel Cac 40, LVMH era seconda solo a Sodexo spostato lì con un vantaggio del 5,3% al picco dell’indice. La società di catering ha registrato buoni risultati a metà anno e ha anche ribadito gli obiettivi dell’anno fiscale per il 2018/19.

EssilorLuxottica ha beneficiato più del 2,2 per cento da un commento positivo dell’analista Citigroup. Questo cancellò il suo voto di vendita per il giornale della società di ottica oftalmica.

Al contrario, le azioni della società energetica Engie (Engie Share) come fanalino di coda nell’indice principale dell’Eurozona e nel Cac 40 dell’1,8 per cento. Hanno subito un downgrade della banca statunitense Morgan Stanley.

Le compagnie aeree hanno beneficiato del passaggio dall’uscita della Gran Bretagna dall’UE. “Per quanto riguarda le brevi distanze europee, questo almeno fornisce temporaneamente un po ‘di relax”, ha detto un rivenditore. Nonostante tutti i preparativi per la Brexit, i rischi erano alti, specialmente in caso di un’uscita disordinata. Le azioni dello IAG e da Easyjet I maggiori guadagni sono arrivati ​​a oltre il 4%. Le azioni di Air France-KLM aumentato di quasi il 3 percento e quelli di Lufthansa (quota Lufthansa) del 2,5 percento.

In Svizzera, le azioni di Alcon dopo il forte debutto sul mercato azionario di martedì di un altro 2,3%. Due giorni prima, le azioni della società di oftalmologia provenivano dalla società farmaceutica Novartis scisso e a pieni voti nell’indice svizzero SMI gestartet./ck/fba

Andrea Russo

Andrea Russo

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *