Azioni di New York: gli investitori premiano i dati economici positivi

NEW YORK (YF) – I mercati azionari statunitensi sono rimasti in pista per il successo giovedì grazie a buoni dati economici e dati aziendali. Il Dow Jones Industrial Ultimo 0,88 percento più alto a 25 874,83 punti. L’ampio S & P 500 guadagnato 1,04 percento a 2880,71 punti. Il Nasdaq 100, tecnologicamente avanzato ha vinto 1,07 percento a 7583,38 punti.

Secondo i commercianti, segnali economici positivi degli Stati Uniti hanno spinto in secondo piano le acute preoccupazioni sul conflitto commerciale tra Stati Uniti e Cina. Ad esempio, il clima degli affari nella regione di Filadelfia è migliorato più del previsto a maggio. Inoltre, il numero di richieste settimanali di disoccupazione è diminuito più del previsto. Inoltre, il mercato immobiliare nel mese di aprile è aumentato del 5,7 per cento in modo più robusto rispetto al recente, con l’inizio degli alloggi in aumento.

Tra i singoli titoli c’erano le azioni di Cisco con un aumento del prezzo del 7% al picco Dow. Lo specialista della rete sembra un po ‘più fiducioso del previsto nel trimestre in corso dopo un trimestre inaspettatamente forte. Diverse società di analisi, tra cui Morgan Stanley (azioni Morgan Stanley), UBS, Credit Suisse e Macquarie, hanno aumentato i loro obiettivi di prezzo per i documenti Cisco in risposta agli indici.

Le azioni di Walmart Con un aumento del 2,2%, gli investitori hanno anche notato un interesse all’acquisto degli investitori superiore alla media. Il gruppo di vendita al dettaglio è cresciuto moderatamente nel primo trimestre grazie a buoni affari sia nel business stazionario che nel trading online. Inoltre, l’utile per azione rettificato era ben al di sopra delle aspettative degli analisti.

Contro l’andamento generale del mercato, tuttavia, sono cadute le carte di Qualcomm (quota Qualcomm) del 4,5 percento. Come ragione, Börsianer ha definito il timore che le misure adottate dagli Stati Uniti contro le apparecchiature di telecomunicazione estere potrebbero ridurre le vendite di fornitori di componenti americani come Qualcomm. Mercoledì scorso, il presidente degli Stati Uniti Donald Trump ha dato al suo governo un decreto completo per reprimere le società di telecomunicazioni straniere. Si ritiene che Trump voglia incontrare la Cina e la società Huawei lì. Questo, uno dei maggiori fornitori di apparecchiature di telecomunicazione al mondo, è stato a lungo sospettato dalle autorità statunitensi di sfruttare le proprie attività di spionaggio aziendale per la Cina./edh/he

Andrea Russo

Andrea Russo

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *