Azioni di New York: difficilmente in movimento

NEW YORK – (YF) – Gli indici delle borse statunitensi si sono mossi appena giovedì nelle prime fasi di trading. Non ci sono dati economici pionieristici né rapporti trimestrali di società di grandi dimensioni. Solo il venerdì, la stagione dei rapporti arriva con le banche statunitensi JPMorgan e Wells Fargo (Wells Fargo Condividi) in unità.

Il Dow Jones Industrial e l’ampio S & P 500 Nei primi minuti dopo la partenza, hanno guadagnato lo 0,05% a 26 170,71 e 2889,67 punti, rispettivamente. L’indice di selezione della tecnologia pesante Nasdaq 100 anche registrato quasi invariato a meno 0,01 percento a 7610,88 punti.

I prezzi alla produzione negli Stati Uniti sono saliti a marzo e al di sopra delle aspettative in generale. Di conseguenza, gli esperti di Helaba si aspettano anche che la pressione sui prezzi aumenti nel corso dell’anno, il che si riflette anche nell’ottima situazione del mercato del lavoro. “Tuttavia, i dati attuali sui prezzi non mettono la Federal Reserve statunitense sotto pressione per aumentare i tassi chiave”, ha commentato l’analista Patrick Boldt. Anche le aspettative che i tassi di interesse potessero essere abbassati non sembravano opportuni in questo contesto

Andrea Russo

Andrea Russo

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *