Anders

Attentato di Oslo: Breivik ascoltato dal giudice

[ADSENSE 1]
Anders Behring , colpevole dell’autobomba di e della strage dell’isola Utoya, quest’oggi è stato ascoltato dal giudice Heger in un’udienza a porte chiuse. Al termine del colloquio, il giudice ha riferito alcune delle lucide farneticazioni di : secondo l’ infatti il governo laburista ha tradito la permettendo le importazioni di massa di musulmani, ha asserito l’uomo, e lo scopo dell’attacco era quello di dare un forte segnale alla gente.

E’ inoltre stato scoperto che era intenzione dell’assassino colpire anche l’ex ministro norvegese Gro Harlem Bruntland, della quale egli aveva già scritto nel suo documento di 1500 pagine definendola assassina del paese, arrivando però troppo tardi per trovare la donna sull’isola nella quale ha poi scatenato l’inferno.

Il manifesto di Breivik approfondisce ancora ulteriormente le sue minacce, affermando: “stiamo individuando ogni singolo traditore multiculturalista dell’Europa occidentale”. Ed ancora minaccia: “per poter attuare con successo la censura dei media culturali marxisti e multiculturalisti saremo obbligati ad attuare operazioni significativamente più brutali e mozzafiato, che porteranno a vittime”.

Le indagini proseguono inoltre anche nella direzione di altre due cellule delle quali Breivik avrebbe parlato nel suo colloquio col giudice.

Mentre l’attentatore veniva ascoltato, al di fuori del tribunale si era nel frattempo raccolta una folla inferocita che chiedeva a gran voce una pena maggiore dei 21 anni dei quali ha accennato il giudice. Ricordiamo che in Norvegia non è prevista, infatti, la pena dell’ergastolo, ma che tuttavia, al termine del periodo di detenzione, è possibile una revisione del processo e di conseguenza anche un allungamento ulteriore della pena.

Redazione YouFOCUS.TV
[ADSENSE 2]




Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *