Assange, Manning aveva ragione di credere che le perdite avrebbero ferito gli U.S .: procuratori

FILE FOTO: il fondatore di WikiLeaks, Julian Assange, lascia la corte di Magistrati di Westminster nel furgone della polizia, dopo essere stato arrestato a Londra, in Gran Bretagna l’11 aprile 2019. REUTERS / Henry Nicholls / File Photo

WASHINGTON (Reuters) – Il fondatore di WikiLeaks, Julian Assange e l’ex analista dell’intelligence dell’esercito americano Chelsea Manning, ha avuto motivo di ritenere che la divulgazione di rapporti militari statunitensi “avrebbe causato lesioni” al paese, i pubblici ministeri federali presunti in una nuova richiesta di siglato lunedì.

Nell’affidamento presentato alla corte federale ad Alessandria, in Virginia, i pubblici ministeri hanno riferito che i rapporti militari statunitensi delle guerre in Afghanistan e in Iraq hanno incluso informazioni sull’identità e il significato dei sostenitori locali delle forze statunitensi e alleate in Afghanistan “.

Quando le forze Usa hanno fatto irruzione nel compound in Pakistan, dove Osama bin Laden si nascondeva, per esempio, hanno trovato una lettera che mostrava che il leader di Al Qaeda era interessato a copie dei documenti del Pentagono pubblicati su WikiLeaks, hanno detto i pubblici ministeri.

Secondo i pubblici ministeri, i resoconti trapelati sulla guerra afghana includevano informazioni sui progetti di ordigni esplosivi dei militanti e attacchi, compresi dettagli sulle contromisure statunitensi e di coalizione contro tali ordigni esplosivi fatti in casa e i loro limiti.

L’affidavit dell’accusa è datato 21 dicembre 2017, ma è stato reso pubblico il lunedì. Segue la settimana scorsa di una dichiarazione d’accusa statunitense che impone ad Assange di cospirare con Manning per ottenere l’accesso a un computer governativo come parte di uno dei più grandi compromessi di informazioni classificate nella storia degli Stati Uniti.

Gli avvocati di Assange non sono stati immediatamente raggiunti per un commento lunedì. Hanno già detto che Assange potrebbe essere a rischio di tortura e che la sua vita sarebbe in pericolo se dovesse essere estradato negli Stati Uniti per far fronte alle accuse.

La polizia britannica ha arrestato Assange su richiesta di Washington dopo che l’Ecuador ha revocato il suo asilo di sette anni giovedì. Fu trascinato fuori dall’ambasciata ecuadoriana a Londra e detenuto in carcere mentre si trovava ad affrontare l’estradizione negli Stati Uniti.

L’accusa americana, originariamente emessa in segreto da un grand jury di Alexandria, in Virginia, nel marzo 2018, ha affermato che Assange nel marzo 2010 si è impegnata in una cospirazione per aiutare Manning a creare una password per una rete governativa statunitense classificata.

Nella dichiarazione giurata non sigillata, i pubblici ministeri hanno detto che Manning aveva anche accesso ad altri database governativi degli Stati Uniti, tra cui uno relativo al carcere militare statunitense di Guantanamo Bay, a Cuba, e un database del Dipartimento di Stato contenente cavi militari.

Segnalazione di Mark Hosenball, montaggio di G Crosse

Fonte immagine: https://www.pexels.com/ (https://www.pexels.com/photo/woman-behind-man-2120072/)

Luigi Salmone

Luigi Salmone

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *