Assange ha cospirato con Chelsea Manning per Hack Pentagon: U.S. Justice Dept

Ottieni analisi esclusive e idee di investimento per attività future su Hacked.com. Unisciti alla community oggi e ricevi fino a $ 400 di sconto usando il codice: “CCN + Hacked”. Iscriviti qui.
Ottieni analisi esclusive e idee di investimento per attività future su Hacked.com. Unisciti alla community oggi e ricevi fino a $ 400 di sconto usando il codice: “CCN + Hacked”. Iscriviti qui.

I giorni di WikiLeaks ‘Julianne Assange di rintanarsi in un’ambasciata ecuadoriana per evitare l’estradizione sono giunti alla fine.

In poche ore, è stato arrestato e riconosciuto colpevole di diverse accuse. Lo sviluppo più recente è stato un giudice del Regno Unito che lo ha riconosciuto colpevole di aver infranto le condizioni della sua libertà su cauzione.

JUST IN: Julian Assange giudicato colpevole di aver saltato la cauzione dal giudice del Regno Unito. Sarà condannato a Crown Court, dove la pena massima è di 12 mesi pic.twitter.com/LqQOMqaY97

– Reuters Top News (@Reuters), 11 aprile 2019

A Assange è stato ordinato di presentarsi il 2 maggio per un’audizione di estradizione. Resta in custodia di polizia, secondo la CNN.

È stato arrestato giovedì mattina dalla polizia britannica presso l’ambasciata, che si trova a Londra. Il Dipartimento di Giustizia degli Stati Uniti lo ha voluto tornare sul suolo americano negli ultimi sette anni a causa della fuga di informazioni classificate.

Ora possono esprimere il loro desiderio.

In seguito all’arresto, il Dipartimento di Giustizia ha annunciato che stava portando un’accusa penale contro Assange. Nell’accusa, datata 6 marzo 2018, è accusato di aver partecipato a uno dei più grandi compromessi di informazioni classificate nella storia degli Stati Uniti. Affronta un periodo di prigionia di cinque anni.

In un comunicato, il Dipartimento di Giustizia dichiara che l’arresto era “ai sensi del Trattato di estradizione USA / Regno Unito. È “in connessione con un’accusa federale di cospirazione per commettere un’intrusione informatica per aver accettato di infrangere una password per un computer governativo degli Stati Uniti”.

Assange collegato a Chelsea Manning

Durante la campagna presidenziale del 2016, WikiLeaks ha scaricato una serie di documenti poco lusinghieri relativi a Hillary Clinton e alla Democratic National Convention.

Il Dipartimento di Giustizia non ha escluso questi dump di documenti nel suo comunicato stampa sull’accusa. Tuttavia, molti hanno chiesto che Assange sia ritenuto responsabile per il suo ruolo nell’ingerenza nelle elezioni.

Fino ad oggi, le accuse penali che erano state presentate contro Assange erano state sigillate. Ora vediamo i dettagli che intrappolano l’infame ruolo di Chelsea Manning in tutto questo. Manning, un ex analista dell’intelligence americana, aiutò Assange a decifrare una password memorizzata sui computer del Dipartimento della Difesa degli Stati Uniti.

A marzo, Manning si è rifiutato di testimoniare davanti a un gran giurì su informazioni riservate fornite a Wikileaks. È stata messa in prigione dove rimane.

Manning aveva accesso ai computer come analista dell’intelligence e li utilizzava per scaricare i documenti riservati da trasmettere a Wikileaks, secondo il Dipartimento di Giustizia.

Craccare la password avrebbe permesso a Manning di accedere ai computer con un nome utente che non apparteneva a lei. Una simile misura ingannevole avrebbe reso più difficile agli investigatori determinare la fonte delle divulgazioni illecite.

La coppia arrogantemente “si è impegnata in discussioni in tempo reale sulla trasmissione di documenti classificati di Manning ad Assange”. Durante uno scambio, Manning ha detto ad Assange che “dopo questo caricamento, è tutto ciò che mi è rimasto.”

Al che Assange rispose: “Gli occhi curiosi non si esauriscono mai nella mia esperienza”, osserva il Dipartimento di Giustizia.

Nessun avviso, solo manette

L’arresto ha immediatamente mandato l’avvocato di Assange, Jen Robinson, a Twitter per offrire una difesa.

Appena confermato: #Assange è stato arrestato non solo per violazione delle condizioni di cauzione, ma anche in relazione a una richiesta di estradizione negli Stati Uniti. @wikileaks @khrafnsson

– Jen Robinson (@suigenerisjen), 11 aprile 2019

WikiLeaks ha pubblicato il video del suo arresto e ha fatto eco a Robinson dicendo che si trattava di una mossa di rappresaglia. Ha visto urlare qualcosa ai giornalisti, non somigliava affatto a come eravamo abituati a vedere.

In una dichiarazione molto strana, Wikileaks incolpa Trump, anche se l’esposizione di Hillary Clinton ha giovato a Trump di più, a quanto pare.

Assange video di arresto:

“Il Regno Unito deve resistere a questo tentativo da parte dell’amministrazione Trump” https://t.co/fq1JGfw40u

– WikiLeaks (@wikileaks), 11 aprile 2019

Assange è stato arrestato in relazione a una richiesta di estradizione degli Stati Uniti per “cospirazione con Chelsea Manning” per aver pubblicato l’Iraq War Logs, Cablegate, Afghan War Logs, precisamente la persecuzione per cui gli è stato concesso asilo ai sensi della Convenzione sui rifugiati del 1951 nel 2012. @unhumanrights pic .twitter.com / i0TezO3SdK

– WikiLeaks (@wikileaks), 11 aprile 2019

Ha consumato il suo benvenuto

Assange ha portato il suo benvenuto con i funzionari ecuadoriani al punto che si sono trasferiti per revocare il suo asilo. Il presidente Lenin Moreno ha spiegato la decisione su Twitter.

Il presidente dell’Ecuador, @ Lenin Moreno, ha pubblicato un video che spiega la decisione del suo governo di ritirare lo stato di asilo di Julian Assange: pic.twitter.com/Bbeh5BBAAO

– DW News (@dwnews) 11 aprile 2019

Birds of Feather; Snowden dà i suoi due centesimi

Anche in fuga dall’essere estradato negli Stati Uniti, Eric Snowden ha sentito il bisogno di approfondire questo problema. È stato rintanato in Russia, temendo l’ira degli Stati Uniti per la sua copia e la divulgazione di informazioni classificate dall’Agenzia per la sicurezza nazionale nel 2013.

Snowden ha scelto di dare un avvertimento ai giornalisti:

Le immagini dell’ambasciatore dell’Ecuador che invitano la polizia segreta del Regno Unito nell’ambasciata a trascinare un editore di giornalismo simile o non premiato fuori dall’edificio finiranno nei libri di storia. I critici di Assange possono esultare, ma questo è un momento oscuro per la libertà di stampa. https://t.co/ys1AIdh2FP

– Edward Snowden (@Snowden), 11 aprile 2019

LEGGI DI PIÙ…

Fonte immagine: %% image_source_website %% (%% image_source_url %%)

Andrea Russo

Andrea Russo

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *