Assange, dall'aria fragile, arrestato dalla polizia britannica dopo sette anni nell'ambasciata dell'Ecuado

LONDRA (Reuters) – Il fondatore di WikiLeaks, Julian Assange, è stato arrestato dalla polizia britannica e portato fuori dall’ambasciata ecuadoriana giovedì dopo che i suoi ospiti sudamericani hanno bruscamente revocato la sua asilo di sette anni in una mossa che secondo i suoi sostenitori era illegale.

Un Assange agitato, dall’aria fragile, con i capelli bianchi e la barba bianca, fu portato fuori dall’ambasciata da almeno sette uomini in attesa di un furgone della polizia.

“Julian Assange, 47 anni, oggi, giovedì 11 aprile, è stato arrestato dagli agenti del Metropolitan Police Service (MPS) presso l’Ambasciata dell’Ecuador”, ha detto la polizia.

La polizia ha detto di aver arrestato Assange dopo essere stata “invitata all’ambasciata dall’ambasciatore, in seguito al ritiro dell’asilo da parte del governo ecuadoriano”.

L’arresto segna la fine di uno dei giri più singolari della tumultuosa vita di Assange, anche se i suoi sostenitori hanno dichiarato che la fine del suo manicomio da parte dell’Ecuador era illegale e temeva che Assange sarebbe finito negli Stati Uniti.

Per alcuni, Assange è un eroe per aver esposto i sostenitori lanciati come abuso di potere da parte degli stati moderni e per difendere la libertà di parola. Ma per gli altri, è un pericoloso ribelle che ha minato la sicurezza degli Stati Uniti.

WikiLeaks ha irritato Washington pubblicando centinaia di migliaia di cavi diplomatici segreti degli Stati Uniti che hanno messo a nudo spesso valutazioni statunitensi di leader mondiali molto critici, dal presidente russo Vladimir Putin ai membri della famiglia reale saudita.

Assange ha fatto i titoli internazionali all’inizio del 2010 quando WikiLeaks ha pubblicato un video militare statunitense classificato che mostrava un attacco del 2007 da parte di elicotteri Apache a Baghdad che ha ucciso una dozzina di persone, tra cui due giornalisti della Reuters.

Nel 2012 si è rifugiato nell’ambasciata ecuadoriana di Londra, dietro il grande magazzino di lusso Harrods, per evitare di essere estradato in Svezia, dove le autorità volevano interrogarlo come parte di un’indagine sulle aggressioni sessuali.

La Svezia ha abbandonato quell’indagine nel 2017, ma Assange è stato arrestato giovedì per aver infranto le regole della sua cauzione originale a Londra. Un avvocato svedese che rappresenta la presunta vittima di stupro ha detto oggi che spingerà affinché i pubblici ministeri riaprano le indagini.

EROE O VILLAIN?

Il rapporto di Assange con i suoi ospiti è crollato dopo che l’Ecuador lo ha accusato di aver divulgato informazioni sulla vita personale del presidente Lenin Moreno. Moreno aveva precedentemente affermato che Assange aveva violato i termini del suo manicomio.

Moreno ha detto giovedì che lo status di asilo diplomatico di Assange è stato cancellato per ripetute violazioni delle convenzioni.

Ha detto che aveva chiesto alla Gran Bretagna di garantire che Assange non sarebbe stato estradato in un paese dove avrebbe potuto affrontare torture o la pena di morte.

“Il governo britannico l’ha confermato per iscritto, secondo le sue stesse regole”, ha detto Moreno. “Il manicomio di Mr Assange è insostenibile e non più praticabile”.

La Gran Bretagna ha detto che nessun uomo era al di sopra della legge.

FOTO FOTO: il fondatore di WikiLeaks Julian Assange è visto sul balcone dell’ambasciata ecuadoriana a Londra, Gran Bretagna, il 19 maggio 2017. REUTERS / Peter Nicholls / File Photo

“Julian Assange non è un eroe, si è nascosto alla verità per anni e anni”, ha dichiarato il segretario agli Esteri britannico Jeremy Hunt.

“Non è tanto Julian Assange tenuto in ostaggio nell’ambasciata ecuadoregna, è in realtà Julian Assange che tiene in ostaggio l’ambasciata ecuadoregna in una situazione assolutamente intollerabile per loro”.

Assange è stato preso in custodia in una stazione di polizia centrale di Londra e sarà portato prima alla corte dei magistrati di Westminster.

Il giovane ministro degli esteri Alan Duncan ha confermato che la Gran Bretagna non estraderebbe Assange negli Stati Uniti se dovesse affrontare la possibilità della pena di morte lì.

WikiLeaks ha detto che l’Ecuador ha chiuso illegalmente il manicomio di Assange in violazione del diritto internazionale.

I sostenitori di Assange avevano sostenuto che vivere nelle condizioni anguste senza accesso alla luce del sole aveva danneggiato la sua salute.

La Svezia ha chiuso le sue indagini preliminari su un sospetto di stupro nel 2017 poiché “non c’era motivo di ritenere che la decisione di consegnarlo (Assange) alla Svezia potesse essere attuata entro un periodo di tempo ragionevole”.

Ma poi il procuratore capo Marianne Ny ha detto che la sonda potrebbe essere riaperta in caso di cambiamento della situazione.

“Se in un secondo momento dovesse rendersi disponibile, posso decidere di riprendere immediatamente le indagini preliminari”, ha detto Ny, che da allora si è ritirato, in una dichiarazione del 2017.

Presentazione (6 immagini)

Lo statuto delle limitazioni per lo stupro in Svezia è di 10 anni, a meno che non si ritenga aggravato, nel qual caso la possibilità di perseguire le corse più a lungo.

Giovedì l’autorità di perseguimento svedese non ha rilasciato commenti riguardo alle notizie sull’arresto di Assange o sull’opportunità di riaprire una sonda.

Scritto da Guy Faulconbridge e Kate Holton; Montaggio di Hugh Lawson

Fonte immagine: https://morguefile.com/ (https://morguefile.com/)

Luigi Salmone

Luigi Salmone

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *