Steve Jobs

Apple, morto Steve Jobs, genio della nostra epoca

[ADSENSE 1]
Aveva 56 anni. Appena ventunenne fondò la insieme a Steve Wozniak e da quel momento cambiò il modo di pensare la tecnologia. La notizia della morte è arrivata alle 19.30 di ieri (l’1.30 ora italiana) facendo il giro del mondo.

La sua carriera, di oltre trentanni, ha visto il genio visionario di gettare le basi dell’industria dell’high tech, insieme con altri personaggi del calibro di Bill Gates e Larry Ellison, rispettivamente fondatori di Microsoft e Oracle.

Aveva incassato in questi ultimi tempi numerosi successi, dal rilancio dei computer Macintosh, al mondo degli iPod, iPhone, iPad. Aveva lasciato il timone di Apple lo scorso 24 agosto, con una lettera in cui designava il suo successore, Tim Cook. Con lui è stata rivoluzionata un’epoca.

Redazione YouFOCUS.TV
[ADSENSE 2]




One thought on “Apple, morto Steve Jobs, genio della nostra epoca

  1. Mo

    la notizia della morte di qualcuno porta sempre malinconia,anche se non si conosce personalmente, e mai come nell’ultimo periodo mi trasmettono angoscia,riporto uno stralcio del discorso che Jobs ha fatto a degli universitari, dovrebbe farci riflettere.

    Nessuno vuole morire. Anche le persone che desiderano andare in paradiso non vogliono morire per andarci. E nonostante tutto la morte rappresenta l’unica destinazione che noi tutti condividiamo, nessuno è mai sfuggito ad essa. Questo perché è come dovrebbe essere: la Morte è la migliore invenzione della Vita. E’ l’agente di cambio della Vita: fa piazza pulita del vecchio per aprire la strada al nuovo. Ora come ora ‘il nuovo’ siete voi, ma un giorno non troppo lontano da oggi, gradualmente diventerete ‘il vecchio’e sarete messi da parte. Mi dispiace essere così drammatico, ma è pressappoco la verità.
    Il vostro tempo è limitato, perciò non sprecatelo vivendo la vita di qualcun’altro. Non rimanete intrappolati nei dogmi, che vi porteranno a vivere secondo il pensiero di altre persone. Non lasciate che il rumore delle opinioni altrui zittisca la vostra voce interiore. E, ancora più importante, abbiate il coraggio di seguire il vostro cuore e la vostra intuizione: loro vi guideranno in qualche modo nel conoscere cosa veramente vorrete diventare. Tutto il resto è secondario.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *