Alibaba ti consente di trovare ristoranti e ordinare cibo con la voce in auto

La concorrenza nell’internet cinese è da anni su chi controlla le tue app mobili. In questi giorni, i giganti si rivolgono sempre più a scenari offline, compreso ciò che accade dietro il cruscotto nella tua auto.

Martedì, Alibaba ha annunciato all’Auto Show annuale di Shanghai che sta sviluppando app per auto connesse che permetteranno ai conducenti di trovare ristoranti, fare la coda e fare prenotazioni nei ristoranti, ordinare cibo e completare una pletora di altre attività usando il controllo vocale, di movimento o tattile . Gli sviluppatori di terze parti sono invitati a realizzare le loro app in-car, che verranno eseguite sul sistema operativo AliOS di Alibaba.

Invece di lavorare come app standalone, questi servizi in-car si presentano sotto forma di “mini app”, che sono più piccole di quelle normali in cambio di un accesso più rapido e di file più piccoli, nel portafoglio digitale all-in-one di Alibaba Alipay . Alibaba ha altre cosiddette “super app” nel suo ecosistema, come il mercato Taobao e il servizio di navigazione AutoNavi, ma la soluzione per i pagamenti ha chiaramente un senso più economico se Alibaba vuole che le persone spendano di più seduti su una quattro ruote.

Non esiste una scadenza per quando Alibaba pubblicherà ufficialmente le mini app in-car, ma è già in programma un lancio, ha detto un portavoce della società a TechCrunch.

Fare app lite è stata una strategia popolare per i giganti di internet cinesi che gestiscono super app che ospitano app esterne o “mini-app”; in questo modo gli utenti hanno raramente bisogno di lasciare il proprio ecosistema. Queste app lite sono conosciute per essere più semplici e meno costose da costruire rispetto a un’app nativa, anche se gli sviluppatori devono fare concessioni come dare ai loro ospiti un certo livello di accesso ai dati degli utenti e obbedire alle regole come farebbero con l’App Store di Apple. Per i servizi in auto, Alibaba afferma che ci saranno “criteri di revisione specifici per la sicurezza e il controllo” adattati all’industria automobilistica.

Fonte foto: Alibaba

La mossa di Alibaba è indicativa di una maggiore competizione per il controllo del sistema operativo nelle auto connesse di prossima generazione. Per coloro che si chiedono se l’ecommerce behemoth farà le proprie auto dato che è aggressivamente infiltrata nello spazio fisico, come aprire la propria catena di supermercati Hema, la soluzione dell’azienda ai veicoli sembra essere sul fronte del software, almeno per ora.

Nel 2017, Alibaba ha rinominato il suo sistema operativo con un focus profondo per mettere AliOS in auto partner. Per raggiungere questo obiettivo, Alibaba ha anche costituito una joint venture denominata Banma Network con la casa automobilistica statale SAIC Motor e la Dongfeng Peugeot Citroen, che è l’impresa cinese della compagnia automobilistica francese, che potrebbe fornire soluzioni AliOS ai clienti delle auto. A partire dallo scorso agosto, erano stati venduti 700.000 veicoli SAIC alimentati da AliOS.

Concorrenti Alibaba Tencent e Baidu hanno anche guidato nel campo auto, anche se attraverso percorsi leggermente diversi. Baidu iniziò a scommettere sulla guida autonoma e costruì una piattaforma di sviluppo simile ad Android per i produttori di automobili. Mentre il piano futuristico è ben lungi dall’offrire significativi frutti commerciali, si è guadagnato un solido punto d’appoggio nella guida autonoma con il maggior chilometraggio guidato a Pechino, un hub fondamentale per testare automobili autonome. Le iniziative automobilistiche di Tencent sembrano più nebulose. Come Baidu, sta testando la guida autonoma e, come Alibaba, ha collaborato con i veterani del settore per creare auto, ma non è chiaro dove il vantaggio risieda nei social media e nel gigante dei giochi nello spazio automobilistico.

LEGGI DI PIÙ…

Fonte immagine: https://www.pexels.com/ (https://www.pexels.com/photo/plate-of-cooked-pasta-2059193/)

Luigi Salmone

Luigi Salmone

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *