2 anni muore dopo che la famiglia è stata arrestata al confine sud

Un bambino di 2 anni proveniente dal Guatemala, arrestato con la sua famiglia al confine meridionale, è morto in Texas martedì dopo essere stato rilasciato dalla custodia degli Stati Uniti in un ospedale vicino al confine, un funzionario guatemalteco confermato ad ABC News.

Interessatoall’immigrazione?

Aggiungi l’immigrazione come interesse per rimanere aggiornato sulle ultime notizie, video e analisi di Immigration da ABC News.

La morte arriva mentre le autorità continuano a sollevare avvertimenti sulle condizioni pericolose affrontate da migliaia di migranti che viaggiano negli Stati Uniti attraverso il Messico.

“È un modo molto pericoloso per venire e questo è quello che cerchiamo di comunicare con il pubblico”, ha detto Rosario Ovando, un funzionario del consolato guatemalteco. “Stai mettendo i tuoi bambini in pericolo.”

L’anno scorso Border Patrol ha registrato 283 morti di migranti lungo il confine meridionale.

Jose Luis Gonzalez / Reuters
Gli agenti della pattuglia di frontiera degli Stati Uniti sono stati visti durante un tour delle strutture di custodia temporanea per la protezione doganale e doganale degli Stati Uniti a El Paso, Texas, 2 maggio 2019.

Il ragazzo e la sua famiglia sono stati arrestati dalle autorità statunitensi dopo aver attraversato il confine a El Paso, in Texas, diverse settimane fa, secondo un funzionario della Dogana e della Protezione di frontiera.

Dopo tre giorni di custodia del CBP, la madre del ragazzo ha detto agli agenti di frontiera che era malato e che la famiglia è stata portata all’ospedale di El Paso dove gli è stata diagnosticata una polmonite.

Successivamente la famiglia si è trasferita in un altro ospedale dove la pattuglia di frontiera degli Stati Uniti li ha liberati dalla custodia e ha dato loro l’ordine di comparire in tribunale.

Jose Luis Gonzalez / Reuters
Gli agenti della pattuglia di frontiera degli Stati Uniti sono stati visti durante un tour delle strutture di custodia temporanea per la protezione doganale e doganale degli Stati Uniti a El Paso, Texas, 2 maggio 2019.

Il Washington Post è stato il primo a riferire notizie sulla morte del ragazzo.

Il governo guatemalteco sta assistendo la madre del ragazzo mentre decide se continuare il processo di immigrazione degli Stati Uniti, Ovando ha detto a ABC News.

“Siamo molto preoccupati per gli effetti psicologici di tutto questo”, ha detto.

La maggior parte delle morti l’anno scorso si è verificata lontano dai centri urbani come El Paso e San Diego. Funzionari del CBP affermano che le operazioni di contrabbando umano mirano alle aree rurali per sfuggire alle autorità. Quasi 100 migranti sono morti nella valle del Rio Grande vicino a McAllen, in Texas, l’anno scorso.

Fonte immagine: https://morguefile.com/ (https://morguefile.com/)

Luigi Salmone

Luigi Salmone

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *