Se non ora quando cartelli

“Se non ora quando?” Per Berlusconi mobilitazione faziosa

Il premier ha tacciato la ”, che ha raccolto adesioni per oltre 1 milione di persone nel mondo, “una mobilitazione di parte, faziosa, contro la mia persona da parte di una sinistra che cavalca qualsiasi mezzo per abbattermi; un pretesto per sostenere il teorema giudiziario che non ha nessun riscontro nella realtà.

Sono state queste le dichiarazioni rilasciate dal del Consiglio questa mattina in collegamento telefonico con “Mattino Cinque”, in un’ da Maurizio Belpietro e ha aggiunto “E’ vergognoso questo teorema. Le donne che hanno avuto modo di conoscermi, sanno con quanta considerazione e rispetto io mi rapporto con loro”.

Ma quasi un milione la pensa diversamente.

Redazione YouFOCUS.TV




3 thoughts on ““Se non ora quando?” Per Berlusconi mobilitazione faziosa

  1. Valentina

    Berlusconi sbaglia a tacciarci tutte di sinistra.
    Ieri non c’era nessuna bandiera di partito, nessuno slogan, a Bologna nemmeno nessuna personalità politica.
    Siamo la massa critica, invece che bollarci come radical chic si facessero tutti (compreso le “care” esponenti del pdl) un bell’esame di coscienza su come hanno ridotto il Paese. Non dubito Berlusconi sia gentile e generoso con le sue conoscenze femminili, ma è stato il primo che con la sua TV commerciale ha degradato immensamente l’immagine della donna italiana, propinandoci una TV infarcita di tette, culi e cervello 0!

  2. ermione

    berlusca dichiara(“E’ vergognoso questo teorema. Le donne che hanno avuto modo di conoscermi, sanno con quanta considerazione e rispetto io mi rapporto con loro”.) avrebbe dovuto aggiungere che mi sono costate milioni di euro,e poi quale rapporto ha con loro? avrebbe dovuto specificarlo

  3. alessio di benedetto

    COME LA DITTATURA DEL GOVERNO IMPONE AI SUOI SERVI DEI MEDIA E DELLE COSIDDETTE FORZE DELL’ORDINE LA MISTIFICAZIONE DEI NUMERI REALI DEI PARTECIPANTI
    Non capisco perchè tutti i Media genuflessi han paura dei veri numeri dei partecipanti di questa manifestazione. Con un semplice calcolo artmetico si nota subito che i conti non tornano.
    Se si calcola solo il numero di Piazza del Popolo in Roma, circa un Milione, si capisce che dietro c’è una responsabilità disinformativa, quasi da cartello !
    A Torino saremmo stati cica 800.000 e sono rammaricato della miopia degli osservatori e della loro scarsa preparazione in aritmetica / informativa !
    I DITTATORI SCARICANO SEMPRE SUGLI ALTRI LE LORO COLPE
    I dittatori hanno sempre detto che gli altri sono grotteschi. I dittatori hanno sempre affermato che gli altri vogliono toglierci la libertà. Lui doveva pagare 1 miliardo e 100 milioni di euri per essersi impossessato della Mondadori con l’inganno e l’illegalità a lui connaturate a livello di DNA e, opla, la sera stessa si è fatta una legge che gli ha permesso di pagare soltanto 8,6 milioni di euri. Intanto questo governo, amico degli italiani, ha approvato l’8 aprile 2009 (due giorni dopo il devastante terremoto a L’Aquila) una spesa di 14 miliardi di euro – ma non si sa quanti potranno diventare, poiché siamo in fase progettuale – per l’acquisto di 131 cacciabombardieri. Lui deve rispondere a 16 processi che gli pendono sul capo e dice che sono gli altri che lo perseguitano. Egli da due anni si fa le leggi per sé e la sua famiglia (ne ha promulgate ben 39 ad personam) e dice che sono gli altri a non farlo lavorare per questo paese in cui – a suo dire – la crisi è finita. Lui offende tutti i giorni dal mattino alla sera e attacca gli altri dicendo che egli è la vittima. Lui dice 88 menzogne in 15 minuti ed invece afferma, attraverso la stampa servile, che sono gli altri a mentire. Vogliamo fermarlo questo golpista menzognero?

    http://www.shopping24.ilsole24ore.com/sh4/catalog/Product.jsp?PRODID=SH246200038

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *